18.1.17

Vita Brevis (Hannah et le fleuve)

Thierry Knauff
Belgio, 2015
25 minuti

“Vita brevis è un poema sul momento, un'evocazione della fragile e fuggevole danza della vita”. - Thierry Knauff

E l'istante, poetico e di rara bellezza, è già scolpito nelle mani di una bambina che si disserrano con delicatezza sulla fragile figura di un passerotto, svelandone tutta la fugacità dell'esistere.

5.1.17

Sleep Has Her House

Scott Barley
Uk, 2016
90 minuti

Incipt: dal buio abissale che dominerà incontrastato i novanta minuti di Sleep Has Her House, affiorano in lontananza le sagome affiancate di due cavalli (animale prediletto di Scott Barley, simbolo di un'eleganza che ne rispecchia l'operato), mentre il suggestivo rintocco di due note musicali al sintetizzatore, d'incisiva potenza, accompagnano un vento che sembra già inquietante presagio degli eventi catastrofici conclusivi, dove il rumore ambientale finirà per assumere netta predominanza.

31.12.16

Resoconti ViS 2016: parte #3 | Le Top 10 ufficiali (i massimi preferiti)

Ed eccoci giunti all'appuntamento conclusivo, anche per questo 2016, volato via in maniera pazzesca tra le altre cose. Quindi, vale "decapitare il toro" subito, manca poco alla scarica di botti e mi preme innanzitutto porgere il più sentito augurio a tutti in vista di un Capodanno dei migliori.
Fatto ciò, non resta che invitarvi alla consultazione complessiva (tra lunghi e cortometraggi) dei 20 personali favoriti: una scelta di titoli che magari a qualcuno potrà anche sembrare paradossale, specie inerente alla sezione più importante, quella dei lungometraggi (la seconda posizione probabilmente meraviglierà). Ma in fin dei conti di inclinazioni personali si tratta, senza condizionamenti di sorta.

30.12.16

Resoconti ViS 2016: parte #2 | I lungometraggi più interessanti (visti per la prima volta durante l'anno) - posizione 35-11

Penultimo appuntamento con i resoconti 2016. L'elenco qui di seguito comprende una selezione di venticinque feature film (accuratamente scelti dalla buona ottantina visionati quest'anno) che, meritevoli d'aver lasciato qualche ricordo in più e d'aver trasmesso sensazioni di una certa rilevanza, dal sottoscritto si sono fatti apprezzare in modo maggiore ad altri. Sono i film che condurranno direttamente alle porte della Top 10 (l'elezione dei migliori) in programma per domani e per i quali, vale lo stesso criterio di valutazione adottato nella scelta dei cortometraggi (da leggere qui). Ricordo sempre i link affiancati ad alcuni titoli, che indirizzano alle relative recensioni qui sul blog.